Hai bisogno di un sito web o di consulenza marketing per il tuo studio dentistico o la tua azienda? Clicca qui

Non esiste una regola generale che valga per tutti, ma l’estrazione dei denti del giudizio è fortemente consigliata prima dei 25 anni di età. Nonostante questo è possibile effettuarla a qualsiasi età.

L’estrazione del dente del giudizio è un intervento chirurgico che consiste nella letterale rimozione di uno o più denti del giudizio (i cosiddetti terzi molari) dalla bocca. Oggi, l’estrazione di un dente del giudizio rientra nella lista degli interventi dentistici di routine; pertanto, l’esperienza acquisita da un medico nell’eseguire simili operazioni dentali dovrebbe immediatamente tranquillizzare il paziente.

L’estrazione dei denti del giudizio si rivela indispensabile nelle seguenti circostanze:

I denti del giudizio sono colpiti da CARIE o PULPITI: in questo caso, si sconsiglia vivamente di sottoporsi ad un intervento di devitalizzazione per correggere l’infezione o a riabilitazioni protesiche. Una scelta simile non avrebbe molto senso proprio perché si andrebbe a salvare un dente “inutile” ai fini della masticazione, sottoponendosi perciò ad un intervento superfluo.
Il dente del giudizio PROVOCA DOLORE: se il dente del giudizio non ha spazio sufficiente per erompere può provocare dolore molto forte e ascessi dentali, in queste situazioni se il dente non viene estratto possono ripresentarsi regolarmente nel tempo.

La loro estrazione può essere necessaria anche PER POTER INIZIARE TERAPIE ORTODONTICHE per allineare gli altri denti.

Nello studio dentistico Angelini a Grosseto da 90 anni ci prendiamo cura dei pazienti, accompagnandoli prima, durante e dopo il decorso post operatorio con consigli, terapie e tanta passione.

Visita il nostro sito

Sito web: http://www.angelinistudiodentistico.it/

Categoria: Altro Pazienti